Cosa differenzia un buon make-up artist da uno brillante?

Pubblicato il 15.06.2018 da Daniela Specht

Saper truccare un viso è un'operazione che riesce a molti truccatori ma il vero make-up artist, quello brillante ed esperto nel suo settore, è capace di fare molto di più: sa cambiare il volto, a seconda delle sue necessità e problematiche.

Ma in particolare quali sono le caratteristiche di un bravo make-up artist?

Make up artist training: ecco le qualità differenzianti per farsi notare 

 

Il trucco è molto di più che un modo per migliorare l'estetica di un volto: è una vera forma d'arte, un mix vincente di creatività e mistero, in cui estro e "trucchi" del mestiere si fondono con maestria. 

1. Preparazione, per affermarsi

Sono tanti gli aspiranti artisti del trucco che frequentano corsi e studiano per anni, alla ricerca di nuove tecniche da affinare e strumenti con i quali perfezionarsi. La formazione è uno dei capisaldi di questo mestiere: una preparazione adeguata è imprescindibile per diventare un professionista in questo settore. Questo perché ci sono elementi molto tecnici da apprendere e padroneggiare, prima di sperimentare affidandosi alla propria creatività.

Il primo passo è capire che truccare un'altra persona è davvero molto diverso rispetto al truccare se stessi.

2. Predisposizione, per eccellere

In realtà è -o dovrebbe essere- nel 90% dei casi propedeutica alla formazione ma abbiamo scelto di posizionare il talento al secondo posto del podio perché, pur essendo assolutamente necessario, da solo non basterebbe comunque ad assicurare una carriera. Quindi il primo posto resta assegnato allo studio, per quanto la predisposizione e l'ispirazione in questo lavoro siano elementi basilari e da coltivare giorno dopo giorno per eccellere.

La passione per la polvere di stelle va di pari passo con l'eccellenza.

3. Conoscenza e analisi della pelle, per non sbagliare

Se un bravo truccatore "copre" la pelle e i suoi difetti, assicurando ad ogni modo un buon risultato finale, il make-up artist brillante "esalta" i punti di forza del viso e minimizza i difetti, grazie all'analisi dell'epidermide che è in grado di eseguire. Nessuna donna ha la pelle del viso uguale ad un'altra: possiamo individuare una categoria di appartenenza (ad esempio pelle grassa o pelle secca) per orientarci ma solo la bravura e l'esperienza negli anni consentono di applicare, per fare un esempio, la base trucco ottimale per un viso, prevedendo la reazione della pelle alla luce dei riflettori o al caldo esterno e di conseguenza la maggiore o minore tenuta del trucco.

4. Chiaroscuro (luce e ombreggiatura) per correggere i difetti della pelle

Quante di noi restano a bocca aperta nell'osservare le foto di attrici e soubrette "prima e dopo" l'intervento magico del make-up artist?

Ecco, questa è una delle qualità più fortemente differenzianti di un vero guru del trucco, rispetto ad un principiante: la capacità di far sparire ogni traccia di difetto dal volto e trasformarlo a seconda delle necessità. Di eseguire un trucco correttivo a regola d'arte. Padroneggiare il chiaroscuro, quindi l'alternanza di tocchi di luce e ombreggiatura sul viso, per renderlo affascinante e attraente, è una competenza che si acquisisce trascorrendo ore ed ore nei backstage di sfilate, set cinematografici, shooting fotografici o video.

L'esperienza sul campo infatti ci permette di confrontarci anche con l'impatto delle luci artificiali, degli effetti speciali o della sudorazione causata ad esempio dalle performance teatrali o artistiche.

5. I prodotti inseparabili, per un kit sempre all'altezza delle circostanze

Non c'è professionista del trucco che non abbia sempre con sé un kit "segreto" da portare nei backstage o da tirar fuori in caso di necessità durante  eventi o manifestazioni.

Qui di seguito, ti forniamo un elenco degli "indispensabili" ovvero dei prodotti da mettere in valigia per comporre il tuo personalissimo kit in dotazione. Ogni artista poi ha un debole per alcune marche in particolare, alle quali di solito ci affezioniamo perché ne apprezziamo la resa, ci agevolano nel lavoro di stesura o perché risultano gradevolmente profumati.

 

  • Il correttore per i brufoli e per le occhiaie
  • I prodotti per le ciglia e le sopracciglia
  • Il kit chiaro-scuro con illuminante e terra
  • I fondotinta
  • I blush
  • I rossetti
  • Gli ombretti
  • Le matite occhi e labbra
  • I primer

Infine, un consiglio più che una qualità differenziante, perché in realtà è il minimo che ci si attende anche da chi è ancora in fase di gavetta. Senza dubbio è una caratteristica che accomuna tutti i più brillanti make-up artist del mondo: l'ordine e la pulizia!

È uno degli aspetti meno coinvolgenti di questo mestiere sfavillante ma la cura per i propri trucchi deve risultare "quasi" maniacale, pena la cattiva conservazione dei materiali e il rischio di dover buttare gran parte dei prodotti, perché contaminati o asciugati.

Make-up artist famosi: chi sono i migliori sulla scena internazionale?

Una  classifica piuttosto recente (risale a poco più di un anno fa) è quella stilata da Drew Barrymore, la nota attrice americana, make-up e beauty addicted, che sul suo profilo Instagram offre tutorial quotidiani ai suoi follower su come truccarsi e valorizzare il proprio volto.

Ecco alcuni dei nomi più famosi del panorama internazionale:

  1. Gucci Westman, la nuova tendenza è il mascara blu sia per le ciglia superiori che per le inferiori
  2. Peter Philips, della casa Christian Dior, rinomato per il suo eccelso accostamento di colori molto forti
  3. Debra Ferullo, è la sua make-up artist personale 
  4. Charlotte Tilbury, fondatrice di una personale linea di make-up, ha curato il servizio fotografico della star americana su Pop Magazine, truccandola come una volpe
  5. Robin Fredriksz, sostenitrice del rossetto rosso ad ogni costo
  6. Pat McGrath, la make up artist più richiesta al mondo (non solo dalla Barrymore). Il suo profilo Instagram è fonte d'ispirazione giornaliera per professionisti del settore e appassionati.
  7. Suuz Brouwer, è la più stravagante make-up artist della scena mondiale e disegna veri e propri affreschi sul volto delle sue modelle.

 La consulenza di un esperto in ambito di make-up è indispensabile per valorizzare la forma del viso, uniformare l'incarnato con le giuste sfumature cromatiche e scegliere l'ombretto che meglio illumina lo sguardo, in base al colore degli occhi. Per il rossetto? Il rosso puro, non si sbaglia mai!

E lo smalto? Per la cura perfetta di mani e piedi e la scelta del colore giusto, anche in base alle stagioni, ti invito a scaricare questa guida gratuita che abbiamo realizzato per te!

 

Come avere mani e piedi perfetti: cure estetiche e massaggi