Lo skin care coniugato al maschile: i prodotti, i trattamenti e i consigli per lui

Pubblicato il 26.03.2019 da Daniela Specht

Magari lo chiamano “grooming” e non “beauty routine”, ma oggi sempre più uomini contano su creme e lozioni per piacere. E piacersi.

Continua a leggere

Come è lontano il tempo in cui gli uomini si concedevano giusto una spruzzata di dopobarba dopo la rasatura: da qualche anno, creme, lozioni e detergenti specifici stanno affollando anche i loro armadietti, supportati da aziende beauty sempre più attente alle esigenze maschili.

Pelle tesa e idratata, corpo scolpito, alimentazione sana ed equilibrata… l’uomo ha sempre più voglia di sedurre utilizzando strumenti fino a poco tempo fa riservati alla controparte femminile, senza per questo mettere in discussione la propria mascolinità. Ha superato da tempo l’imbarazzo di chiedere consigli a professionisti ed esperti e, di conseguenza, acquistare prodotti viso e corpo adatti alla propria epidermide. La pelle maschile possiede infatti caratteristiche particolari, perché gli ormoni sollecitano la ghiandola sebacea a una secrezione più importante rispetto a quella femminile. Per evitare di avere una pelle sgradevolmente lucida è necessario quindi utilizzare prodotti sebo-regolatori e assorbenti.

Prodotti specifici per una pelle differente

L’uomo ha generalmente un derma spesso e ricco di collagene, qualità che ne ritardano l’invecchiamento: il derma della donna comincia a dare i primi segni di cedimento a partire dai 25-30 anni, quello dell’uomo dai 30-35 anni. La tendenza alla disidratazione, dovuta all’uso quotidiano del sapone, alle rasature e alla vita all’aria aperta, insieme al naturale assottigliamento della pelle, accelera però rapidamente e in modo più profondo il fenomeno dopo i 40 anni; è quindi senz’altro consigliato l’utilizzo di creme di prevenzione anti-age e antiossidanti a base di acido ialuronico per contrastare rughe profonde e segni di espressione.

Professione e lifestyle: a ognuno il suo prodotto specifico

La scelta di un prodotto si orienta anche rispetto alla professione e al lifestyle: chi lavora in un ufficio e rimane molte ore davanti al monitori del PC, alla fine del giorno avrà di sicuro gli occhi stanchi. Per questi professionisti è consigliato l’uso di prodotti viso e contorno occhi energizzanti, per esempio a base di agrumi, caffeina, zenzero e matcha tea.

La pelle di un uomo che passa la sua giornata all’aperto, magari in un cantiere, è inevitabilmente esposta ai raggi del sole, agli agenti atmosferici, agli sbalzi di temperatura e a varie sostanze chimiche, fattori che provocano stress ossidativo, un processo che accelera l'invecchiamento cellulare. Questa categoria di lavoratori ha la necessità primaria di mantenere costantemente idratata l’epidermide, utilizzando un prodotto professionale che crei anche un film protettivo tra pelle e ambiente. Fondamentale inoltre l’uso di una buona protezione solare durante tutto l’anno: i raggi UV, fortissimi in estate, sono presenti anche nel periodo invernale. Gli stessi consigli sono validi anche a chi pratica sport all’aria aperta, a cui sono dedicati prodotti specifici, efficaci ma di facile applicazione - in spray o gel - rinfrescanti e preferibilmente a base naturale.

Acqua, tisane e cibi vitaminici

Parafrasando un vecchio detto, possiamo senza dubbio affermare che “la bellezza viene bevendo”. Acqua, naturalmente, e molta. Anche coniugata nelle forme di tisane e decotti naturali. È importante fare molta attenzione ai cibi, preferendo quelli freschi e contenenti le vitamine che più contribuiscono al benessere della pelle. Come la vitamina A - contenuta nei cibi di colore arancione, come zucca e albicocche -, la vitamina E - l’avocado ne è ricchissimo! - e la vitamina H - la si trova in buona quantità nell’avena.

Beauty routine o grooming? L’importante è il risultato

Per rendere davvero efficace qualsiasi regime di skin care, anche all’uomo è richiesto il sottoporsi a una beauty routine quotidiana, una serie di azioni che permettono ai prodotti di agire in modo più effettivo e di combinarsi in modo sinergico tra loro. I magazine maschili esprimono lo stesso concetto con la parola “grooming”, una definizione che contiene apparentemente un più elevato tasso di testosterone. Comunque la chiamiate, la procedura prevede all’inizio la pulizia del viso con un sapone, un gel o una mousse detergente, a cui farà seguito una vaporizzata di tonico sul viso. A questo punto si potrà stendere un leggero strato di crema idratante, anti-età, purificante o energizzante, e infine applicare un prodotto per combattere le borse e gli altri inestetismi che si creano attorno agli occhi.

L’estetista, un prezioso alleato

A chi desidera avere indicazioni precise e puntuali sul tipo di prodotto più adatto alla propria epidermide e a chi vuole intervenire in modo più mirato sulle proprie criticità, consigliamo periodicamente una seduta in un centro estetico. Qui ci si potrà concedere anche un trattamento peeling, in grado di eliminare più in profondità le cellule cornee e le impurità, rendendo la pelle del viso morbida e luminosa. A seguire, l’applicazione di una maschera e un piacevole massaggio, per permettere un assorbimento migliore dei principi attivi dei prodotti e attivare dolcemente la circolazione sanguigna. Perché anche agli uomini fa sempre piacere un massaggio rilassante anche al viso.

A questo punto, perché negarsi una manicure? Credeteci: le donne guardano sempre con molta attenzione le mani degli uomini e non c’è niente di più bello di un lui che mostra di curarsene in modo corretto. Mani curate e crema idratante sono i dettagli vincenti per ogni uomo che vuole piacere. E piacersi.