Appuntamento al sole: i nostri consigli, e qualche avvertimento, per ottenere un’abbronzatura da vere star

Pubblicato il 07.06.2019 da Daniela Specht

Trattamenti preparatori, creme, latte doposole, ma anche frutta e verdura di stagione sono i nostri alleati per una tintarella perfetta.

Continua a leggere

Dopo il lungo inverno passato tra le mura domestiche, all’interno del luogo di lavoro, imprigionate in auto e sui mezzi di trasporto, arriva irresistibile la voglia di vivere all’aria aperta e sentire finalmente sulla nostra pelle i piacevoli raggi solari.

Potere mostrare con orgoglio una calda tonalità bronzo sulla pelle è il legittimo desiderio che abbiamo tutti. Per ottenere questo risultato, per mantenerlo il più a lungo possibile senza dovere affrontare nessuna spiacevole conseguenza, dobbiamo però prestare un po’ di attenzione. Un’esposizione non protetta, anche di breve durata, potrebbe infatti provocare all’epidermide fastidi e danni. In alcuni casi, di natura piuttosto seria.

Arriva l’estate, prepariamo la nostra pelle al sole

La prima cosa da fare è certamente predisporre in modo adeguato la pelle, liberandola dalle impurità che si creano sugli strati più superficiali.

Si comincia con un’accurata pulizia viso praticata dall’estetista, durante la quale si effettua, tra le altre operazioni, un peeling meccanico o un gommage enzimatico per eliminare le cellule cornee. Vengono poi rimosse manualmente le impurità, concludendo il trattamento con l’applicazione di una maschera, così da ottenere un’idratazione intensa.

A casa, possiamo continuare il processo di eliminazione delle cellule cornee con uno scrub delicato, che possiamo fare tranquillamente sotto la doccia. Oltre a regalarci una piacevole sensazione di morbidezza, questa operazione ci aiuterà a ottenere un migliore risultato quando ci sottoporremo alla ceretta, evitandoci il fastidio dei peli incarniti.

La regola numero uno? Sempre idratate!

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il segreto della bellezza della pelle sta tutto nella sua idratazione. Procediamo così con impacchi e bendaggi per il corpo in modo da ottenere un’azione emolliente profonda. Soprattutto prima dell’esposizione al sole, in modo da evitare che si secchi ulteriormente. Aggiorniamo poi la beauty routine, sostituendo la crema che usiamo abitualmente durante il resto dell’anno con un fluido o un gel dalla texture più leggera, preferibilmente caratterizzati da principi attivi tonificanti e drenanti.

Le creme solari, nostre alleate

Esporsi ai raggi solari senza una protezione adeguata è del tutto fuori questione. Anche se beneficiamo di una carnagione naturalmente scura. Le creme solari ci permettono di ottenere un’abbronzatura uniforme e, insieme, aiutano a proteggere la nostra salute, scongiurando fastidiose scottature. Soprattutto mettendoci al riparo dal possibile danneggiamento del DNA, causa dell’insorgere di gravi patologie come il melanoma, un tumore della pelle che in Svizzera affligge ogni anno più di 2.500 persone.

I raggi UVA e UVB agiscono ogni volta che esponiamo la pelle al sole: per questa ragione la crema va applicata tutti i giorni, più volte al giorno. Non solo quando siamo in spiaggia o al bordo di una piscina, ma anche quando lavoriamo, passeggiamo o facciamo shopping. Anche se si tratta di una crema solare resistente all’acqua, è sempre importante rimetterla dopo una nuotata.

Ci si abbronza in spiaggia. E a tavola

Per ottenere un’abbronzatura da star non è necessario esporre la pelle per tutta la giornata al sole, soprattutto durante le ore in cui la radiazione è più intensa. È meglio - e anche più piacevole - godersi la spiaggia verso sera o comunque negli orari in cui il sole non è troppo forte.

Ci sono anche degli alimenti che possono favorire naturalmente l’abbronzatura, in particolare i cibi che contengono beta carotene. Carote, albicocche, melone, fragole, pomodori, anguria, peperoni, lattuga e mango possono essere i gustosi ingredienti di insalate e macedonie coloratissime, che favoriscono il bel colorito e contribuiscono all’idratazione: non facciamole mai mancare alla nostra tavola.

Abbronzate più a lungo

Il trucco per mantenere più a lungo il colore offerto dall’abbronzatura è quello di idratare con cura la pelle. Durante il giorno e soprattutto la sera, momento in cui non dobbiamo dimenticarci di utilizzare creme, latti, bagnoschiuma e gel doccia doposole. L’aloe vera, l’urea e il cetriolo sono alcuni tra gli ingredienti naturali che possiamo ritrovare in molti di questi prodotti: i loro principi attivi dal forte potere lenitivo sono in grado di rinfrescare l’epidermide e ridurre eventuali arrossamenti. 

Attenzione: se non vogliamo lavare, insieme alla sabbia e la salsedine, anche l’abbronzatura, preferiamo sempre la doccia al bagno nella vasca, facendo in modo che l’acqua non sia mai troppo calda.

Beauty and healthy tips:

  • Esponiamoci al sole per poco tempo ogni giorno (dai dieci ai venti minuti) anziché tante ore durante una sola giornata: otterremo un’abbronzatura più naturale e capace di durare più a lungo. Correndo minori rischi per la nostra salute.
  • Beviamo tanta acqua, anche sotto forma di tisane e decotti, per aiutare l’idratazione dall’interno.
  • Applichiamo sempre dell’olio secco glitterato a effetto dorato prima dell’aperitivo, di una cena o di un party estivo: ci garantirà un glow luminoso che metterà in risalto il nostro bel colorito.
  • Per le stesse ragioni, vestiamoci con abiti bianchi, scegliamo rossetti dai colori forti e freschi e uno smalto chiaro o dalle tonalità fluo: il successo è garantito.